Il 31 agosto 2018, nella piazzetta del porto della Marina di Villasimius, andrà in scena il toccante monologo sulla vita della giovane poliziotta Emanuela Loi, di origine sarda che il 19 luglio 1992 perse la vita a soli 24 anni nell’attentato al giudice Borsellino.

Il monologo è tratto dal libro del 2016 di Annalisa Strada (Io, Emanuela agente della scorta di Paolo Borsellino) ; "Progetti e Regie" (https://www.progettieregie.com/) ha deciso di dare corpo e voce a questa giovane poliziotta; "Suggestioni a Villasimius", a cura di Luigi Ferrara, ha deciso di proporre lo spettacolo condividendo le alte finalità del progetto.

“Contribuire a ricordare è un atto doveroso verso tutti quei cittadini e servitori dello Stato che ancora oggi lottano quotidianamente in nome di valori fondamentali che sono alla base del nostro vivere civile e democratico” ha detto Ferrara.

Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e la Marina di Villasimius, con il patrocinio del Comune e del Centro Studi Paolo Borsellino (http://www.centrostudipaoloborsellino.it/​)
e il sostegno di MAG JLT e di FIDELITAS