Si è conclusa la fiera dedicata all'industria 4.0 dove piccole, medie imprese hanno potuto trovare soluzioni, conoscenze adatte alle loro esigenze di digitalizzazione e innovazione dei processi industriali
 
Per tre giorni all'Oval Lingotto 16 mila visitatori - imprenditori, manager ed esperti di tecnologie industriali (+6% rispetto al 2019) hanno potuto toccare con mano soluzioni e prodotti dall'alto tasso tecnologico, raccontate e spiegate attraverso eventi, incontri e formule business to business da oltre 400 espositori provenienti dall'Italia e dall'estero. Grande affluenza, novità di quest'anno, anche nei workshop specialistici, oltre 70, organizzati sulle principali filiere della manifattura italiana.
 
La crescita della manifestazione nell'edizione 2020 è stata certificata in anteprima dal Politecnico di Milano che ha evidenziato un ritardo significativo da parte delle PMI nei processi di digitalizzazione e innovazione 4.0: solo il 26% delle circa 200mila piccole medie imprese italiane possiede oggi le caratteristiche necessarie in termini di maturità digitale per sviluppare appieno il proprio business sfruttando le opportunità delle tecnologie.